La seconda sessione del convegno sarà dedicata al Rinascimento e alle sfumature che la melancolia assume in questo periodo.

Valentina Serio metterà in luce la relazione del temperamento melancolico con i cosiddetti individui malcontenti, ribelli ed empi. Parlerà di Marston, Lodge, Shakespeare e dell’idea del diavolo incarnato e dell’italiano machiavelliano inglesizzato. Parlerà poi di Ildegarda di Bingen e del Momo di Leon Battista Alberta.

La parola passerà poi al Prof. Yves Hersant che si soffermerà su uno dei più geniali melancolici della storia: Michelangelo Buonarroti, che nelle sue Rime ci ha lasciato alcune delle più belle e tormentate descrizioni del melancolico saturnino.

Infine la scena sarà per la musica dissonante e disarmonica dei melancolici. Il musicologo, Prof. Boccadoro, ci farà ascoltare dei brani tratti da partiture del Cinquecento.

Advertisements